Il nostro supporto alla ricerca

Riproduci video

Estratto del reportage di Milena Pagliaro dedicato al re dei mari dal titolo “Se Incontro uno Squalo”  trasmesso l’ 01 giugno 2024 dal Tg2 Dossier di Rai2.

Il lungometraggio in parte è stato girato alle Maldive dove collaboriamo come partner tecnico con l’università Bicocca di Milano dove questi pesci vengono osservati, fotografati e studiati.Puoi vedere l’intero filmato al seguente link:  TG2-Dossier—Se-incontro-lo-squalo—Puntata-del-01062024

Prima edizione del workshop organizzato con MaRHE Center e Shark Research Mexico su tecniche di monitoraggio di popolazioni di squali.  Il workshop si è tenuto dal 9 al 16 Dicembre 2023 ed ha ospitato esperti nel campo della ricerca su elasmobranchi e 18 studenti e ricercatori provenienti da tutto il mondo.

Previous slide
Next slide
Riproduci video

In collaborazione con MaRHE Center ed Università degli Studi di Milano-Bicocca, dal 2021 raccogliamo informazioni sulle aggregazioni di squali alle Maldive. I dati vengono raccolti attraverso tecniche di Visual census, Fotogrammetrie laser e l’utilizzo di telecamere subacquee BRUVS (Baited Remote Underwater Video Stations) che consentono lo studio dell’ecologia e stato di salute delle popolazioni di squali alle Maldive.

Gli squali leuca sono presenti nelle acque Maldiviane. Tuttavia è raro avvistarli nelle acque dell’arcipelago in condizioni naturali nei canali o nelle thile. E’ molto più comune invece avvistarli in condizioni dove avviene lo scarico di pesce come ad esempio ad Hulhumale o al porto di Kooddooo. Ad oggi molto poco è conosciuto sull’ecologia degli squali leuca avvistati alle Maldive. Questa ricerca in corso ne analizza la genetica, gli spostamenti in collaborazione con l’Università degli Studi Di Milano Bicocca,  MaRHE Center, Shark Research Mexico e Miyaru Programme. 

Previous slide
Next slide

In collaborazione con MaRHE Center ed Università degli Studi di Milano-Bicocca, dal 2020 al 2022 la White Wave Maldives ha fornito supporto per la raccolta di campioni di DNA ambientale o eDNA. Questa tecnica innovativa permette di raccogliere dati sulla presenza di animali acquatici grazie al rilascio del loro materiale genetico. In particolare la campagna di raccolta di eDNA si è focalizzata sullo studio delle popolazioni di cetacei delle Maldive.

In collaborazione con MaRHE Center, Associazione DNA Divertiamoci negli Abissi, si è svolta la crociera scientifica su biologia ed ecologia degli squali alle Maldive, con uno studio sugli effetti dell’alimentazione forzata durante le immersioni. I risultati sono stati presentati al termine della settimana con un incontro facilitato dal Consolato Italiano tra ricercatori del MaRHE Center ed una delegazione del Ministero dell’Ambiente e del Turismo.

Previous slide
Next slide

Pubblicazioni:
https://doi.org/10.1111/jfb.15518
https://doi.org/10.1007/s12526-024-01430-y
http://www.mrc.gov.mv/assets/Uploads/MMSS-AbstractBook-2022.pdf - Environmental DNA as a tool for assessing cetacean occurrence: preliminary data from Maldives, an open-air lab for marine mammal biodiversity

OGNI ISTANTE DELLA TUA VACANZA SARA' INDIMENTICABILE