MAR ROSSO

ITINERARIO RELITTI E BARRIERE

L’itinerario Relitti e Barriere, che parte da Sharm el Sheikh, è l’itinerario perfetto chi ama barriere meravigliose e relitti di ogni epoca.

Prevede un immersione di ambientamento al Tempio, dove si potranno ammirare pinnacoli scenografici a poca profondità, ma soprattutto numerosi pesci scorpione di grosse dimensioni che ci nuoteranno tranquillamente intorno. Terminata questa immersione si navigherà verso lo stretto di Tiran per immergersi lungo la parete sud di Jackson reef, considerata una delle pareti più belle del mar rosso, per la varietà, la quantità e i colori incredibili di madrepore e di pesci di barriera, un immersione a poca profondità ma che lascerà tutti senza fiato.

ITINERARIO RELITTI & BARRIERE

1.320 7 notti a persona
  • Tariffa di Alta Stagione valida nei mesi gennaio/febbraio marzo/aprile luglio/agosto
  • IL PREZZO COMPRENDE
  • VOLO ANDATA E RITORNO ITALIA-EGITTO
  • TRASFERIMENTO – AEROPORTO/BARCA/AEROPORTO
  • SISTEMAZIONE IN CABINA DOPPIA CON SERVIZI PRIVATI
  • 2/3 IMMERSIONI AL GIORNO GUIDATE CON BARCA E BOMBOLE

Se il mare lo consentirà e se si vorrà provare l’ebbrezza di incontri particolari, ci si potrà immergere sul versante nord di Jackson reef, alla ricerca di squali martello che a volte possono comparire dal blu. La successiva immersione a Tiran, si svolgerà a Thomas Reef dove si inizierà visitando il suo famosissimo canyon di Thomas, con i suoi archi a varie profondità, per poi proseguire verso la risalita, molto spesso in corrente, costeggiando il reef con i suoi incredibili alcionari viola e blu che tappezzano tutta la barriera, senza disdegnare uno sguardo nel blu per controllare possibili incontri con pelagici , tonni o altri pesci di grosse dimensioni. Terminate le immersioni a Tiran, si navigherà per raggiungere la mitica immersione di Ras Mohammed, ritenuta storicamente una delle immersioni più belle del mondo. Uno dei percorsi classici inizierà da Anemone City, situato a 12-20 metri, che si presenterà come un grande balcone. In questo sito si potranno ammirare numerose colonie di anemoni. Subito dopo Anemone City, nuotando nel blu per alcuni minuti, si raggiungerà il meraviglioso e coloratissimo pinnacolo di Shark Reef. Osservando nel blu, è facile vedere banchi di pesci pipistrello, muri di carangidi, barracuda o unicorni blu. In alcuni mesi dell’anno è possibile l’incontro con il meraviglioso squalo balena.

Dopo aver percorso alcune decine di metri si giungerà a Yolanda Reef, e oltrepassato l’angolo meridionale, si noteranno i resti di una nave mercantile cipriota, Yolanda, che vi naufragò 02 aprile 1980 la cui destinazione era Aqaba: containers, sanitari, vasche da bagno, fanno da casa a grosse cernie, pesci napoleone, murene e fucilieri. Proseguendo la crociera, raggiungeremo il famoso relitto del Dunraven, una nave vittoriana a vela e vapore che trasportava un carico di spezie, cotone e legname proveniente dall’India. Bellissima la penetrazione, molto suggestiva per la valenza storica, l’albero con l’elica a tre pale, il motore a vapore che per un simpatico gioco di correnti, sembra faccia ancora rumore, e per finire numerosi pesci vetro, murene , e cernie di grosse dimensioni. Successivamente ci si immergerà sul Thistlegorm, uno dei relitti più belli del mondo e sicuramente il più impressionante di tutti. Il Thistlegorm era una nave mercantile britannica affondata il 6 ottobre 1941 da un aereo tedesco Heinkel. Lungo 131 metri e largo 18, è affondato praticamente intatto se si esclude la parte dove ci fu l’esplosione.

Durante l’immersione si potranno vedere le stive piene di moto Bsa, camion, auto, ali di aereo, munizioni, fucili, stivali dei soldati, un museo subacqueo. Nella parte poppiera si troveranno due cingolati, una locomotiva, mitragliatrice e cannoncino antiaereo, casse di munizioni.

L’immersione sul Thistelgorm si svolgerà per i subacquei più esperti, anche in notturna, per un immersione che rimarrà nella memoria per la sua magia. Vicino al relitto si troverà il reef di Shag Rock dove ci si immergerà in una barriera incredibile e piena di vita a poca profondità sul relitto del Sarah H. Successivamente si navigherà verso l’isola di Gubal, dove l’immersione a Bluff point con le sue pareti spesso battute dalla corrente, rimarrà uno dei ricordi più belli di questa crociera, per l’incredibile varietà di coralli, oltre a frequenti incontri con i delfini. La prossima e ultima destinazione prima del rientro verso Sharm el Sheikh, sarà ad Abu Nuhas sui famosissimi relitti del Carnatic e del Giannis D. Il primo era una nave da trasporto del 1862 a doppia propulsione vela e motore, un immersione nella storia dove penetrando si potrà sentire ancora l’atmosfera di un tempo. Il Giannis D è un cargo affondato nel 1985, dove si potrà penetrare nella sala motori divertendosi a visionare tutte le parti ancora intatte, e immaginando di trovarsi nella stessa sala durante la navigazione, poi si penetrerà nella cabina di comando, per finire a prua incredibilmente concrezionata di coralli. Ultima immersione in programma a Ras Umm Sid nei pressi di Sharm, dove ci si immergerà su una parete di gorgonie giganti davvero uniche e da togliere il fiato.

VERIFICA LE NOSTRE DISPONIBILITA' PER LE TUE DATE

I campi obbligatori sono seguiti da *